Skincare pills | Latte olio detergente Phytorelax, Glow Tonic Pixi, Facial mist Vianek & Detergente viso solido schiarente Senso Naturale

Sono stata decisamente poco presente ad Ottobre e spero di riuscire a recuperare e di riuscire ad organizzarmi adeguatamente questo mese. Oggi riprendo a parlarvi di beauty, in particolare vorrei parlarvi di quattro prodotti che sto usando da mesi (alcuni anche di più) per la skincare del viso. Da qui l’idea di chiamare questo articolo skincare pills. Nel dettaglio oggi vi parlerò del latte olio detergente di Phytorelax, del glow tonic di Pixi*, della facial mist di Vianek e del detergente solido schiarente di Senso Naturale*

PS: le foto dei prodotti, hanno tutte ambientazioni e accessori diversi, proprio perché ero convinta di riuscire a fare review separate e invece nada.

Latte olio detergente Phytorelax (6-7€ x 200ml)

latte olio detergente Phytorelax

Tra i brand da grande distribuzione sul mercato italiani, Phytorelax è certamente uno dei miei preferiti. Ne apprezzo la varietà dei prodotti in gamma, la scelta degli ingrendienti, il rapporto qualità-prezzo nella maggior parte dei casi. Per questo motivo, quando mi trovavo alla ricerca di uno struccante per la doppia detersione poco prima di terminare il latte detergente di Antos, ho deciso di provarlo.

Altre due motivazioni che mi hanno spinta a farlo sono state la linea di cui fa parte ossia la Active Age Goji, di cui avevo amato la crema viso) e il fatto che ne avevo sentito parlare positivamente da altr* blogger. Insomma il passo è stato breve. 

Il pack è piuttosto pratico, con il suo flacone dotato di dispenser. L’unica nota un po’ negativa è data dal fatto che spesso, il latte olio si accumula nel beccuccio solidificandosi e creando una ostruzione che viene via da sola solo dopo un certo tot. Non è il primo prodotto con dispenser che mi crea questo tipo di problema, sia chiaro. Mi rendo conto da sola che possa capitare. 

Il latte olio ha un odore ed una consistenza molto simili a quelle di molti latte detergente in commercio, ma si presenta un pelino più denso. Phytorelax promette una efficace rimozione del makeup viso ed occhi e delle impurità, lasciando la pelle nutrita, luminosa e morbida. Io sono ormai agli sgoccioli per cui me ne sono fatta una mia idea già da un po’.

Io sono solita prelevarne 2-3 pump, che poi massaggio per qualche minuto sul viso inumidito, insistendo maggiormente sugli occhi. Non lo trovo leggerissimo sul viso, ma trattandosi di un latte olio non mi aspettavo la leggerezza di un’acqua micellare. Ne ero ben conscia. La rimozione con l’acqua è semplicissima, ma io – per eccesso di zelo – preferisco ugualmente passare un detergente schiumoso successivamente. A volte mi è anche capitato di rimuoverlo e basta, quando ero davvero poco truccata, e non ho avuto alcun tipo di problema o residui sul viso.

Il motivo per cui non mi sento di promuoverlo a pieni voti è la rimozione del makeup occhi. Sulla base lavora egregiamente, ma sugli occhi con alcuni prodotti faccio fatica. Ad esempio con l’eyeliner liquido o quando abbondo con il mascara, mi rendo conto che a fine detersione, qualche traccia rimane sempre e questo mi costringe a sfregare con più energia, cosa che sarebbe da evitare vista la delicatezza dell’area oculare.

A parte questo, la pelle del viso dopo la detersione risulta molto morbida e liscia e anche naturalmente luminosa. Secondo me, per chi non si trucca gli occhi in maniera eccessiva, possa essere un ottimo prodotto, con un buon prezzo ed una bella lista di ingredienti, ma non lo riacquisterò.

Voto: ♥♥♥♥♡

Glow Tonic Pixi* (circa 12€ x 100ml)

glow tonic pixi

Rapporto d’amore/odio con uno dei prodotti più famosi di Pixi. L’approccio con il glow tonic per me ha avuto degli alti e bassi sia perché avevo grandissime aspettative io all’inizio, sia perché non sapevo bene come utilizzarlo vista la presenza di acido glicolico al suo interno. 

Proprio a causa della presenza di questo principio attivo al suo interno (l’acido glicolico è fotosensibilizzante!), non ho potuto iniziare ad utilizzarlo fin da subito. Quando è arrivato lo scorso autunno ho quindi iniziato ad usarlo tutti i giorni convinta di poterlo utilizzare come qualsiasi altro tonico. Mi sbagliavo.

La mia pelle non aveva reagito affatto bene: la grana e le imperfezioni risultavano peggiorate, la pelle arrossata e in alcune zone del viso mi erano comparse delle mini macchie solari, nonostante io utilizzi sempre la protezione solare e nonostante fosse autunno inoltrato. Ho quindi deciso di sospenderlo immediatamente e capirci meglio

Quando la situazione si è riequilibrata e le macchie sono del tutto scomparse, ho ripreso ad utilizzarlo solo alla sera e solo quando ero certa che il giorno dopo non sarei stata in giro in auto a causa del lavoro. In questo modo ho trovato la pace ed è così che continuo ad utilizzarlo. Non vado oltre i 3-4 utilizzi settimanali. Trattandosi infatti di un tonico esfoliante, non bisogna eccedere.

Ora che ho ripreso ad utilizzarlo in questo modo (sono a buon punto del flacone da 500ml), mi rendo conto proprio che la mia pelle sta meglio quando lo uso. La trovo più luminosa, con la grana affinata ed i pori attenuati. Anzi, se proprio devo dirla tutta, quando non lo utilizzo per 3-4 giorni di fila, mi accorgo proprio che la mia pelle ne ha bisogno per apparire al meglio. Insomma, la mia esperienza è stata altalenante non per il prodotto in sé, ma perché io dovevo capire come gestirlo al meglio.

Voto: ♥♥♥♥♡

Moisturizing facial mist Vianek (7-8€ x 150ml)

facial mist vianek

I più attenti e gli iscritti alla newsletter del blog, già mi hanno sentita parlare di questa facial mist. Io me ne sono praticamente innamorata fin dal primo utilizzo e per fortuna direi, visto che ho acquistato la Mybeautybox di luglio, quasi solo per lei. 

A parte il pack, molto carino e femminile con tutti quei fiorellini celesti, anche la profumazione non scherza. Ha un odore fresco, ma delicato che mi fa sentire coccolata quando la vaporizzo sul viso. Questo profumo così piacevole, credo sia un buona parte dovuto alla presenza dell’avena al suo interno.

La nebulizzazione la trovo sufficientemente delicata, anche se bisogna prestare comunque attenzione quando la si spruzza. Io la utilizzo per la skincare, ma in estate ammetto di averla usata anche solo per rinfrescare il viso quando faceva particolarmente caldo.

Si tratta di una mist-tonico per pelli delicate e secche grazie alla presenza di agenti umettanti come l’urea e l’acido ialuronico. Io ho la pelle mista, da trentaduenne, ma devo dire che non l’ho trovata mai eccessivamente idratante, per cui non è stato un problema per me. Sono ancora abbastanza lontana dal terminarla, ma non escludo di ricomprarla in futuro perché si è rivelata davvero una bella scoperta.

Voto: ♥♥♥♥♥

Fito mousse detergente viso solido schiarente Senso Naturale* (10-11€ x 28g)

detergente viso solido senso naturale

Lui è arrivato a casa, in seguito alla mia collaborazione con Bioeco Shop, un negozietto italiano di cosmesi bio piacevole da navigare e con tanti brand interessanti. Tra le referenze che avevo selezionato per la collaborazione, avevo selezionato questo detergente viso solido di Senso Naturale perché aveva catturato particolarmente la mia attenzione.

Quello che mi aveva colpito infatti, era dovuto ad alcuni degli attivi presenti tra gli ingredienti, come la curcuma, l’olio di albicocca, l’amido di riso, il burro di cacao, la vitamina E e diversi altri. Inoltre sto ampliando le mie conoscenze in fatto di detergenti solidi e questo mi ha piacevolmente stupita.

Al contrario del detergente solido di PHBio ad esempio, questo produce fin da subito una bella schiumetta soffice che deterge il viso a fondo. Tra l’altro nonostante lo pulisca davvero per bene, non ho mai sentito la pelle tirare o bisognosa di una maggiore idratazione. In alcuni casi ammetto anche di averlo usato per lo struccaggio, evitando la doppia detersione perché ero troppo stanca, e devo dire che mi ha lasciata di sasso perché riesce a rimuovere anche il trucco senza alcun problema, anche quello occhi! 

Questa cosa mi ha lasciata davvero molto colpita non lo nego e infatti penso che potrei acquistarlo in futuro perché trovo meriti davvero. Altro plus è il risultato sulla pelle. Oltre a non seccarmela, dopo la detersione (sia al mattino, che alla sera) notavo la pelle radiosa e liscia, con una minore quantità di imperfezioni man mano che lo utilizzavo.

skincare pills

L’unica nota forse negativa, ma decisamente superabile è il fatto che tende a rilasciare colore. Non sulla pelle sia chiaro, ma sul lavandino o in genere sulle superfici sul quale si poggia per utilizzarlo o lasciarlo asciugare. Questa, però è una caratteristica della curcuma e lo so perché anche con le tisane che la contengono mi capita la stessa cosa. 

Voto: ♥♥♥♥♥


Eccoci giunti al termine di queste skincare pills! Devo dire che con la skincare in questo ultimo periodo sono stata particolarmente fortunata e mi è andata benino con diversi prodotti. Considerato che lo scorso anno ho beccato qualche meh e qualche sola, non era così scontato…

Che dite vi piacerebbero più articoli in cui racchiudo delle mini review per tipologia (tipo solo skincare, solo haircare, solo makeup)? Avete provato qualcuno di questi prodotti? Cosa state utilizzando in questo periodo per la skincare del viso? Lasciatemi le vostre esperienze nei commenti 😉

Vuoi rimanere aggiornato sui post e scoprire altro su me e quello che mi passa per la testa? Allora segui la pagina Facebook del blog, attiva le notifiche push  o iscriviti alla Newsletter del blog.
Se ti piacciono i post come questo, allora leggi anche:

I prodotti in questione mi sono stati inviati a scopo promozionale, le opinioni espresse nel post sono frutto della mia esperienza con i prodotti e restano del tutto personali e trasparenti.

2 Risposte a “Skincare pills | Latte olio detergente Phytorelax, Glow Tonic Pixi, Facial mist Vianek & Detergente viso solido schiarente Senso Naturale”

  1. Ciao Ilenia! Mi fa piacere leggere recensioni positive perché sono tutti prodotti che mi piacerebbe provare e che penso possano proprio fare a caso mio. L’unica cosa che ho provato è la mist di Vianek ma in un’altra versione. Della linea idratante mi era piaciuto il detergente cremoso.
    Intanto un abbraccio e ben tornata!

    1. Ciao Pier! Grazie mille per essere passato intanto… Per come sto scrivendo ad intermittenza in questo periodo non è così scontato.

      La mist Vianek mi sta piacendo davvero da matti e non credevo potessi perdere la testa per un tonico e invece… Mi segno il detergente cremoso così dovessi acquistare qualcosa del brand me lo ricordo 🙂
      Un abbraccio grande!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.